RESOCONTI MOSTRA Il sogno si avvicina

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: RESOCONTI MOSTRA Il sogno si avvicina

Messaggio  potris il Lun Feb 14, 2011 7:46 pm

Dalinha, di solito Ŕ un problema di diritti, pi¨ che di salvaguardia delle opere, a maggior ragione se protette da vetro
avatar
potris
Forumista Stellare
Forumista Stellare


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RESOCONTI MOSTRA Il sogno si avvicina

Messaggio  LucaMenes il Lun Feb 14, 2011 10:56 pm

In tutte le mostre (in tutto il mondo) non si possono fare foto, la cosa triste Ŕ che in Italia non si possono fare foto nemmeno nei musei, nel resto del mondo invece si possono fare... Un'altra cosa inspiegabile che succede solo qui, PURTROPPO!
avatar
LucaMenes
FONDATORE
FONDATORE


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RESOCONTI MOSTRA Il sogno si avvicina

Messaggio  Dalinha il Mar Feb 15, 2011 10:12 am

Senza stilare l'ennesimo papiro egiziano per ricordare tutte le opere di cui si Ŕ messa a repentaglio l'esistenza fisica,dico solo che sarebbe ora di pensare un po' di pi¨ alla salvaguardia delle opere.
Possibile che si accorgano di una innocua macchina fotografica e non di un pazzo che entra in un museo con un fucile ad aria compressa?con un martello o con un mattone? assurdo.
avatar
Dalinha
Affezionato
Affezionato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RESOCONTI MOSTRA Il sogno si avvicina

Messaggio  El MaTtO il Mer Feb 16, 2011 10:22 am

Salve a tutti,sono partito da Perugia (studio a Perugia ma sono calabrese) alla volta di Milano solo ed esclusivamente per prendere visione dell'esposizione di Palazzo Reale che ha il pregio di aver riunito opere estremamente disparate nella produzione dalýniana. Ho notato la suddivisione degli anni in ''periodi tematici'',dunque io sostengo che sia sbagliato,in Dalý soprattutto,far coincidere un arco di anni con una tematica precisa,questo artista presenta una continua ricerca di nuovi lessici che non si aggiornano per anni ma,molto spesso, addirittura per ore.Ne consegue il mio,modesto e senza pretese,giudizio secondo il quale Ŕ estremamente riduttivo attivare questo meccanismo di convenzione che schematizza,in maniera aberrata oltretutto, il linguaggio artistico di questo genio ''imponendoli'' precisi anni di produzione. Mi ha fatto molto piacere notare la presenza di ''Eco Geologico nella PietÓ di Michelangelo'',che io conoscevo da tempo e anche di ''Due pezzi di pane esprimono un sentimento d'amore'' la cui ricercatezza di particolari nella mollica,delle minime disgregazioni del pane e nello scacco (che alcuni visitatori della mostra addtavano come un porta pepe) mi ha lasciato un senso di grandezza tale da poter essere paragonato solo ai classici o agli iperrealisti di scuola americana. Vergognosamente ho ''notato'' (lo metto ta virgolette perchŔ in quel buio non si notava) l'illuminazione fulminata nella prima versione dei Tre enigmi gloriosi di Gala. Altra collocazione di ''anti-fruibilitÓ'' Ŕ stata riservata ad una delle opere a me piu' care:''Impressioni d'Africa''posta in una zona stretta ad angolo per giunta. Invece il crocifisso portato dai Musei Vaticani era esposto troppo distante dal punto di vista dell'osservatore date le sue dimensioni ridotte,altra posizione ''scomoda'' era per me non tanto il maestoso paesaggio con la ragazza che salta la corda come Ŕ stato scritto in alcune recensioni ufficiali di giornale,quanto lo spazio ''di passaggio'' nel quale era esposto ''Tavolo Solare'' con il suo microscopico pacchetto di sigarette Camel grande non piu' di 5 millimetri non notable se non su consiglio della guida ( che io non ho preso considerandola riduttiva). Gli spazi angusti dell'esposizione mi hanno lasciato abbastanza perplesso.Molto spesso mi sono ritrovato a dover aspettare anche 20 minuti buoni per uno scorrimento ''umano'' della calca davanti le Opere proprio a causa degli spazi minuscoli. Sdegno in me hanno trovato anche nello shop il ridicolo pupazzetto con l'immagine stereotipata di Salvado Dalý ed i baffi di cartone,vero e proprio affronto al significato anti-nietzschiano dei cotonati e soavi baffi di un grande uomo. Se avete letto grazie per l'attenzione. Voglio solo dire che,nonostante sembri il contrario la mostra non mi Ŕ dispiaciuta affatto per il solo motivo di essere la mostra sull'unico Artista mai esistito.

El MaTtO
Novizio
Novizio


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RESOCONTI MOSTRA Il sogno si avvicina

Messaggio  potris il Mer Feb 16, 2011 10:56 am

Ciao El Matto, non capisco a cosa ti riferisci quando parli di suddivisione degli anni in periodi tematici. Se non ricordo male, e sto dando uno sguardo veloce al catalogo, i quadri all'interno di una stessa stanza, o magari di due stanze (stanza della memoria-stanza del male-stanza dell'immaginario-stanza dei desideri-stanza del silenzio-stanza del vuoto-epilogo fantastico), raggruppati in sezioni (guardare dietro di sŔ e intorno a sŔ - Guardare dentro di sŔ - Guardare oltre) appartengono a periodi molto diversi. Quindi in effetti non Ŕ che abbiano presentato le opere in gruppi apprtenenti a ben determinati periodi e tematiche. Semmai hanno presentato quelle opere che, in tutta la vita dell'artista, meglio mostrano il suo legame col paesaggio e con la sua terra.
Personalmente, a me piace di pi¨ una mostra di opere diciamo in senso cronologico, che sia diretto o inverso come quella di venezia poco importa (anche se dovrebbe essere indicato agli utenti credo a caratteri cubitali, chÚ mi ricordo che a Palazzo Grassi molte persone si lamentavano della cronologia inversa, che Ŕ ovviamente evidente dalle date delle opere, ma che pu˛ risultare ostica a chi non conosce la produzione di un artista). E penso che anche in Dalý siano riscontrabili diversi periodi; Ŕ innegabile che ci siano degli anni tipicamente surrealisti, come che sia il periodo mistico o quello in cui s'interessa alle nuove scoperte fisiche. Ma come dici tu, restano delle suddivisioni in scala molto grande e piuttosto indicative, proprio per il suo eclettismo e voglia e capacitÓ di sperimentare sempre linguaggi e tematiche nuove.
Comunque non penso che le singole opere scelte all'interno di ogni sezione siano fuori tema.
Concordo con te per quanto riguarda la posizione di Tavolo solare. Purtroppo (per noi), bisognava scegliere strategicamente e con molta attenzione l'orario e il giorno di visita; penso che per una correttezza professionale, in casi di questo genere dovrebbero instaurare un numero chiuso (senza per questo alzare i prezzi, comunque). Il problema delle lampadine, secondo me Ŕ vergognoso. Senza se e senza ma. Trovo inconcepibile che non si possa cambiare una lampadina in modo agevole, e se davvero si tratta di un'operazione difficile e di responsabilitÓ per la loro posizione o per il tipo di lampadina, un tecnico dovrebbe essere a disposizione come le guide, permanentemente. Inutile dire che la scorte di lampadine ci debbano essere, week end o no.
Per il bookshop...Ŕ il mercato, tristemente. Vedo spopolare in rete dei baffetti che sinceramente non somigliano affatto a quelli daaliniani, ma credo proprio che a quelli si riferiscano, La cosa sinceramente mi fa sorridere, e forse dovremmo intenderla con ironia secondo la logica daliniana che l'importante Ŕ che se ne parli. Sono solo proposte commerciali dirette ovviamente non agli appassionati ma a quelli di passaggio, che magari si lamentano del prezzo d'ingresso ma poi spendono anche 5 euro (pi¨ della metÓ del biglietto) per stronzate (non trovo altra parola, I'm sorry).
Cosa intendi per significato anti-nietzschiano?
avatar
potris
Forumista Stellare
Forumista Stellare


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RESOCONTI MOSTRA Il sogno si avvicina

Messaggio  Lucrezia il Mer Feb 16, 2011 3:17 pm

ciao!

qualcuno di voi sa dove si possono trovare i vari video-documentari che proiettavano durante la mostra?
grazie|
avatar
Lucrezia
Affezionato
Affezionato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RESOCONTI MOSTRA Il sogno si avvicina

Messaggio  El MaTtO il Ven Feb 18, 2011 3:16 pm

Ciao Potris,quanto alla suddivisione da me sottolineata io sono convinto che ogni opera del grande maestro catalano sia un universo a se,di conseguenza inserirla in ''confini'' o ''stanze'' riguardanti le tematiche lo vedo un po ''costrittivo'' per le singole opere. I baffi anti-nietzschiani come lo stesso Dalý scrive nel suo Diario di un genio,sono i suoi,puntati all'ins¨ e non in basso che sarebbe simbolo di catastrofe,era solo una citazione della filosofia dalýniana messa a confronto con l'assurda trovata pubblicitaria della sagoma di cartone rappresentante,in maniera inesatta,i medesimi baffi.

El MaTtO
Novizio
Novizio


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RESOCONTI MOSTRA Il sogno si avvicina

Messaggio  potris il Mer Feb 23, 2011 4:45 pm

ti chiedevo perchÚ non mi ricordavo questa interpretazione anti-nietzschiana nel Diario, e non l'ho a portata di mano. :-)
capisco quello che intendi, ma non vedo un risvolto pratico, nell'organizzazione di una mostra. Ovviamente vengono scelte alcune opere, e si cerca di trovare un filo conduttore, che poi pu˛ essere pi¨ o meno opinabile...
Altrimenti le mostre non avrebbero un titolo se non :diverse opere del dato pittore. (magari con un range temporale, ma anche lý, non Ŕ che si possono avere in mostra tutte le opere anche solo di qualche anno).
avatar
potris
Forumista Stellare
Forumista Stellare


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RESOCONTI MOSTRA Il sogno si avvicina

Messaggio  El MaTtO il Dom Feb 27, 2011 1:13 am

Si sono d'accordo per le ragioni pratico-organizzative di una mostra,ma Dalý Ŕ un universo.. Smile

El MaTtO
Novizio
Novizio


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: RESOCONTI MOSTRA Il sogno si avvicina

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum